Bonus 200 euro anche ad agosto e settembre?

Bonus 200 euro anche ad agosto e settembre?

Bonus 200 euro anche ad agosto e settembre? Pare che il bonus una tantum in busta paga potrebbe essere stato esteso nei prossimi due mesi. E’ stato introdotto da parte del governo un bonus una tantum di 200 euro per tutti i lavoratori che guadagnano meno di 35mila euro l’ anno. Il bonus dovrebbe essere percepito solamente una volta. Ma sembrerebbe che potrebbe essere erogato anche nei mesi di agosto e settembre, visto il record di aumenti dell’ ultimo periodo

Bonus 200 euro ad agosto e settembre: Per finanziarlo il Governo cerca risorse

Bonus 200 euro anche ad agosto e settembre? bonus 200 euro a chi spetta bonus per disoccupati  duecento euro  bonus per i disoccupati  bonus per tutti

Per espander il bonus ai prossimi due mesi, il governo ha bisogno di trovare aiuti per finanziarlo. Questo è il problema principale per far si che i lavoratori percepisca i 200 euro in busta paga per i prossimi mesi.

Giorni fa  Il Messaggero faceva riferimento a risparmiare sull’ assegno unico in modo da poter estendere il bonus. Un’ altra possibile opzione sarebbe quella di aumentare le entrate fiscali o ridurre l’ erogazione dei Bonus legati al Covid. Altre ipotesi per trovare i fondi per il bonus aumentare i prezzi del settore turistico, che è tornato a crescere contro ogni aspettativa, oppure aumentare l’ Iva. Parliamo di ipotesi e niente di certo. Ma sicuramente un’ estensione del bonus da 200 euro nei mesi di agosto e settembre, frutterebbe ai lavoratori ben 400 euro.

Bonus 200 euro: Non tutti lo riceveranno a luglio

Bonus 200 euro anche ad agosto e settembre? una tantum inps  euro 200  200 in euro  naspi lavoratori stagionali  200euro  inps una tantum  bonus 200 euro agosto e settembre

Parlando del bonus di 200 euro per il quale è già stata fatta domanda, quando arriverà il primo pagamento ai lavoratori delle diverse categorie? L’Inps ha rilasciato una circolare n.73 del 24 giugno 2022, dove sono spiegati diversi punti in merito alla riscossione del bonus.

Stando a questa circolare, il bonus arriverà in busta paga a luglio a tutti i lavoratori dipendenti, ai beneficiari del reddito di cittadinanza, ai pensionati, domestici, ai titolari di assegno sociale e di pensione di accompagnamento o assegno per invalidi civili, sordomuti e ciechi.

Mentre tutti i lavoratori che a luglio non hanno ricevuto la liquidazione della prestazione dovranno aspettare il mese di ottobre 2022. In questa categoria rientrano i beneficiari di disoccupazione agricola , i titolari di Naspi, Dis-coll , i beneficiari dell’ ex Indennità Covid 2021 e tutti i lavoratori che ancora presentano la domanda.

Tetto di 35 mila euro

Sopra i 35mila euro, non si ha diritto a ricevere il bonus di 200 euro una tantum. Per calcolare questo tetto si conteggiano i redditi di qualsiasi natura, anche quelli non imponibili, quelli soggetti a imposta sostitutiva o quelli con ritenuta alla fonte. Nel calcolo, invece non vengono conteggiati i trattamenti di fine rapporto lavorativo, il reddito della casa di abitazione , assegni famigliari, assegno al nucleo familiare, assegno unico.

Leggi anche “Bonus 200 euro Inps: Come richiederlo“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *