Quanto durano i sintomi di Omicron 5?

Quanto durano i sintomi di Omicron 5?

La variante Omicron 5 è ora il ceppo COVID-19 dominante in Europa e in Italia, con la “sottovariante” BA.5 che rappresenta la maggior parte dei casi attuali.

La nuova variante sta già circolando rapidamente: durante la settimana che si è conclusa il 25 giugno, Omicron 5 ha rappresentato il 36,6% dei casi di Covid segnalati nel paese. Probabilmente diventerà dominante a livello nazionale nelle prossime settimane, afferma Jennifer Lighter, epidemiologa ospedaliera presso la NYU Langone Health.

“Omicron 5 è il ceppo Covid più trasmissibile che abbiamo mai visto”, dice Lighter a CNBC Make It. “Omicron era molto trasmissibile, e questo è molte volte più trasmissibile rispetto ai ceppi originali di omicron”.

“Non solo Omicron 5 è il più trasmissibile, ma ha anche la maggior parte dell’invasione immunitaria. Quindi, non ti viene offerta molta protezione da precedenti infezioni “, spiega.

Quanto durano i sintomi di Omicron 5?

I casi di Covid-19 stanno aumentando di nuovo rapidamente.
Le infezioni sintomatiche giornaliere sono aumentate del 150% questo mese e, secondo gli ultimi dati , sono al livello più alto che sono stati per tutte le settimane della pandemia.

Al momento non ci sono prove che suggeriscano che BA.4 e BA.5 ( ovvero la nuova variante e quella precedente) causino sintomi diversi rispetto ai precedenti ceppi di Covid.

Il NHS elenca i seguenti sintomi riconosciuti di Covid-19:

  • Alta temperatura o brividi (brividi) – una temperatura elevata significa che ti senti caldo per toccare il petto o la schiena (non è necessario misurare la temperatura)
  • Tosse nuova e continua : questo significa tossire molto per più di un’ora, o tre o più episodi di tosse in 24 ore
  • Perdita o cambiamento del tuo senso dell’olfatto o del gusto
  • Mancanza di respiro
  • Sensazione di stanchezza o spossatezza
  • Corpo dolorante
  • Mal di testa
  • Gola infiammata
  • Naso bloccato o che cola
  • Perdita di appetito
  • Diarrea
  • Sentirsi male e febbricizzanti

Cosa c’è di diverso in queste varianti?

BA.4 e BA.5 sono stati rilevati per la prima volta in Sud Africa a gennaio e febbraio 2022.

Sono entrambe sotto-varianti di Omicron, ma hanno mutazioni che danno loro differenze significative rispetto ai predecessori, che hanno causato mesi fa ondate di infezioni.

Il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC) afferma che BA.4 e BA.5 contengono entrambi le sostituzioni di aminoacidi L452R, F486V e R493Q nel dominio di legame del recettore spike, cosa che i ceppi precedenti non fanno.

Questi cambiamenti danno alle varianti un vantaggio di crescita rispetto a BA.1 e BA.2, che era il ceppo precedentemente dominante nel Regno Unito.

“Studi preliminari suggeriscono un cambiamento significativo nelle proprietà antigeniche di BA.4 e BA.5 rispetto a BA.1 e BA.2”, afferma l’ECDC.

omicron  omicron italia 
omicron 5
coronavirus sintomi	60.500	€ 0,08	
65
variante omicron sintomi	33.100	€ 0,10	
67
dopo quanto	590	n/a	
58
quanto dura	590	n/a	
68
incubazione	590	n/a	
75
variante	480	n/a	
73
per quanto	390	n/a	
78
Periodo di incubazione	320	n/a	
56
dopo quanto tempo	170	n/a	
60
quando e quanto
quanti giorni dura la febbre	110	€ 0,28	
47
caratteristiche virus	50	n/a	
61
i sintomi	50	€ 0,28	
76
influenza giugno	40	n/a	
53
incubazione mal di gola	20	n/a	
53
variante di	10	n/a	
65
variante omicron	10	€ 0,16	
73
omicron web	10	n/a	
45
sintomi covid asintomatico	0	n/a	
55
perché si chiama variante omicron

Queste varianti sono più pericolose?

Gli scienziati hanno scoperto che queste varianti sono più infettive e migliori nell’eludere l’immunità rispetto ai ceppi precedenti.

Tuttavia, non ci sono “attualmente prove” che BA.4 e BA.5 causino malattie più gravi, ha detto l’Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito.

L’ultima analisi di UKHSA suggerisce che BA.5 sta crescendo del 35,1% più velocemente di BA.2, mentre BA.4 sta crescendo circa il 19,1% più velocemente.

Ciò suggerisce che Omicron 5 è probabile che diventi la variante dominante di Covid-19 in Europa, dice.

La professoressa Susan Hopkins, consulente medico capo dell’UKHSA, ha dichiarato: “È chiaro che la crescente prevalenza di Omicron BA.4 e BA.5 sta aumentando significativamente il numero di casi che abbiamo osservato nelle ultime settimane. Abbiamo visto un aumento dei ricoveri ospedalieri in linea con le infezioni della comunità, ma le vaccinazioni continuano a mantenere i ricoveri in terapia intensiva e i decessi a bassi livelli.

“Con l’aumento della prevalenza, è più importante che mai che tutti noi rimaniamo vigili, prendiamo precauzioni e ci assicuriamo di essere aggiornati con le vaccinazioni Covid-19, che rimangono la nostra migliore forma di difesa contro il virus. Non è troppo tardi per recuperare il ritardo se hai perso i richiami, o anche le prime dosi, quindi per favore prendi i vaccini raccomandati. “

Il professor Lawrence Young, virologo dell’Università di Warwick, ha affermato che il recente aumento dei casi è preoccupante e “dimostra che non c’è spazio per l’autocompiacimento per quanto riguarda il Covid”.

Tuttavia, ha aggiunto: “La buona notizia è che dove altri paesi hanno sperimentato ondate significative di B.4 e BA.5, vale a dire Portogallo e Sud Africa, queste ondate hanno ora raggiunto il picco senza un forte aumento delle malattie gravi, principalmente a causa dei livelli di vaccinazione in queste popolazioni.

“La speranza è che questo sarà simile qui e che abbiamo raggiunto il picco delle infezioni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *