5 modi per usare le foglie cadute nel tuo giardino

5 modi per usare le foglie cadute nel tuo giardino

Se hai lavorato sodo per imparare a rastrellare le foglie in questa stagione, probabilmente ti starai chiedendo cosa fare con tutte loro adesso che le hai accatastate in un angolo. E mentre insaccare le pile di fogliame per lo smaltimento può sembrare il metodo più semplice, quindi pronte per essere gettate insieme all’organico, sapevi che ci sono vari modi in cui puoi effettivamente usare le foglie cadute nel tuo giardino?

In effetti, le foglie possono essere riproposte in diversi modi utili, ognuno dei quali farà leva sul fatto che sono una ricca fonte di minerali organici.
Per questo motivo, le tue foglie cadute sono un ottimo fertilizzante per il tuo terreno e le tue piante, che aiuteranno il tuo giardino a migliorare l’aspetto e ti faranno risparmiare denaro sui mangimi a lungo termine.
Quindi, prima di affrontare il tuo giardino, assicurati di leggere questa mini guida sui 5 modi per usare le foglie cadute nel tuo giardino.

Leggi anche: Come pulire le grondaie con o senza scala

5 modi per usare le foglie cadute nel tuo giardino

Prima di iniziare, vale la pena ricordare che, sebbene le foglie cadute facciano da ottimo fertilizzante, devono essere raccolte e lavorate prima.
Ciò significa che non devi semplicemente lasciarle sedute sul tuo prato o orto, quindi dovrai comunque gestire l’abbondanza di foglie rastrellando frequentemente il tuo cortile.

Rastrellare le foglie è una parte importante della cura del prato per garantire che l’erba rimanga sana e più verde per la primavera. In caso contrario, uno spesso strato di foglie può soffocare i fili d’erba e privarli dei nutrienti essenziali di cui ha bisogno per prosperare. Con questo fuori mano, immergiamoci nei modi per usare le foglie cadute.

1. Foglie che diventano compost

Aggiungi mucchi di foglie rastrellate al cumulo di compost e mescola con altra materia organica. In genere, il compost funziona bene da una miscela di rifiuti di giardino umidi e verdi (come i ritagli di erba) e materia marrone secca (come le foglie).

Mentre le foglie si decompongono più velocemente se le distruggi prima, puoi comunque aggiungere foglie intere al cumulo di compost tutte in una volta e ottenere grandi risultati (ci vorrà solo più tempo per rompersi).

Il compost dovrebbe rimanere sempre umido e ricordarsi di girarlo regolarmente per consentire l’ingresso di ossigeno, che aiuta nella decomposizione. Se questo viene fatto, alcuni compost possono effettivamente essere pronti per l’uso in meno di un mese.

2. Pacciamare le foglie

Il pacciame fogliare è un modo popolare di riutilizzare le foglie e ha una serie di vantaggi. Non solo il pacciame può fare un ottimo ammendante, ma è anche in grado di sopprimere la crescita delle erbacce intorno al tuo giardino.

Il modo più efficace per farlo è utilizzare un trituratore di foglie o un tosaerba con un accessorio per la pacciamatura.

Puoi anche farlo manualmente con un rastrello o un forcone, ma questo metodo richiede molto più tempo. Aggiungi le foglie triturate alle aiuole e distribuiscile intorno ad alberi e arbusti di circa 2 o 3 pollici di spessore.

3. Isolante per le piante

Le foglie possono essere un buon isolante per le piante e proteggerle dal gelo e dalle temperature rigide durante l’inverno.

Basta circondare la pianta con recinzioni metalliche e riempirla di foglie che la proteggano. Una volta arrivata la primavera, puoi rimuovere la recinzione, rastrellare le foglie e riutilizzarle di nuovo per il compostaggio.

4. Fanno da mangime per il prato

Le foglie pacciamate possono essere utilizzate per nutrire il prato per migliorare la qualità del suolo. Basta sminuzzare le foglie con un tosaerba per pacciamatura e spingere i piccoli pezzi nel terreno usando una forchetta.
Ciò garantirà che la tua erba rimanga sana durante l’inverno, fino alla primavera. Basta evitare di lasciare uno spesso strato di foglie sul prato, in quanto questo può soffocare e uccidere l’erba.

5. Fai fare la muffa alle foglie

foglie cadute
foglie secche
foglie secche compost

La muffa fogliare potrebbe non sembrare molto attraente, ma può migliorare la qualità e la struttura del suolo aiutando il terreno a trattenere più acqua. Simile al compost, la muffa fogliare è la forma più scura e friabile che di solito appare quando le foglie vengono lasciate a decomporsi da sole.

Per fare la muffa delle foglie, basta inumidire le foglie prima di conservarle in un bidone di legno / filo metallico o in un sacchetto della spazzatura con alcuni fori d’aria. Se si asciugano, aggiungi un po’ d’acqua di tanto in tanto fino a quando. La decomposizione completa di solito richiede da sei a 12 mesi, quindi è pronta a diffondersi sul terreno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *