Chi è Myss Keta, la cantante misteriosa

Chi è Myss Keta, la cantante misteriosa

 Myss Keta è la cantante misteriosa di cui nessuno sa quasi niente. Non conosciamo il nome, l’ età o come sia il suo volto. Le pochissime foto che circolano in rete nelle quali si vede il suo viso, non sono state confermate, non si sa se sia davvero lei. Indossa la maschera dall’ inizio della sua carriera 9 anni fa e non ha intenzione di svelare la sua identità, per questo è anche molto attenta a non lasciare indizi nelle sue canzoni.

Myss Keta: Perchè porta una maschera

Chi è Myss Keta, la cantante misteriosa myss keta album  myss keta vera identità  myss keta vita privata  myss keta età  myss keta canzoni  myss keta nuovo disco

Dall’ inizio della pandemia, quando tutti abbiamo iniziato ad indossare una mascherina, il New York Times l’ ha definita «Italy’s rap diva». La sua risposta è stata:

“Nascondo il mio viso per essere più libera.”


Myss Keta in questi ultimi due anni e mezzo di pandemia ha pubblicato un nuovo singolo e ha detto:

“Mi sono rintanata nella mia tana per tentare di venirne poi fuori nel miglior modo possibile”.

Myss Keta: Il suo nuovo album

Chi è Myss Keta, la cantante misteriosa
Immagine presa per gentile concessione da iodonna.it.

Il suo nuovo disco Club Topperia, più che un disco è un vero e proprio viaggio in 16 brani che vi catapulterà nel mondo della notte, dei club e delle discoteche. Possiamo considerarlo una discoteca virtuale con ospiti divertenti come, Francesca Cipriani, Dargen D’Amico, Malena la pornostar, Noemi, e generi musicali diversi. Nel disco si mescolano età spirituali e anagrafiche, gusti e linguaggi. Tutto questo come dice Myss Keta

“Per tornare a ballare senza pregiudizi e col cuore aperto.”

Nella sua intervista a Vanity Fair ha dichiarato:

“Tutte le cose difficili le impari quando soffri. Succede che a reprimerti prima o poi scoppi e soffri, io l’ho imparato in quel momento lì. Oggi so che soffrire per nascondermi, per rispettare le regole della società, non vale assolutamente la pena. Riesci a liberarti quando capisci che puoi esprimerti come vuoi, che puoi essere chi vuoi, che puoi veramente dettare il tempo della tua vita. È una frase molto semplice dire “mi sento libero”, ma bisogna avere il coraggio di esserlo davvero, e questo è molto complicato. Richiede forza e coraggio, soprattutto quando la società non ti sostiene. Penso agli adolescenti che spesso non hanno il coraggio di essere se stessi e di andare contro certi pregiudizi, ma l’importante è riuscire a farlo per la prima volta. Dopo, sei talmente leggero che capisci che non puoi fare in altro modo”.

Parlando di libertà Myss Keta ha detto di essersi sentita libera nel 2013 la prima volta che è salita sul palco Glitter di Milano con mascherina ed occhiali da sole che ormai fanno parte di lei. 

“Io l’ho sempre vissuta così e la vivrò sempre così. Ho scelto la mascherina per dire la verità. Ogni gesto che fai è politica, e io sono da sempre impegnata contro ogni forma di discriminazione. La mia maschera non nasconde, ma amplifica”.

Si dichiara una persona a cui piace molto imparare dagli altri, per questo nel suo ultimo album ci sono artisti di ogni genere. In modo che lei possa prendere qualcosa da loro e loro da lei.

” Così ho invitato tutti questi artisti un po’ perché mi piaceva mi mostrassero il loro mondo, e un po’ perché volevo contaminare il mio con il loro.”

Leggi anche “Roger Garth chi è? Età, fidanzata, genitori, lavoro“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *